MUDI - AIPR associazione italiana pastori

AIPR
Associazione Italiana Per la Tutela
del Cane da Pastore del Caucaso, Cane da Pastore dell'Asia Centrale e altre razze da pastore.
Associazione Italiana Per la Tutela

del Cane da Pastore del Caucaso, Cane da Pastore dell'Asia Centrale e altre razze da pastore.
Associazione Italiana per la tutela
del Cane da Pastore del Caucaso, Cane da Pastore dell'Asia Centrale
e altre razze da pastore.
Associazione Italiana per la tutela del Cane da Pastore del Caucaso, dell'Asia Centrale e altre razze da pastore.
logo AIPR
AIPR
Vai ai contenuti
Mudi dog
MUDI
Il più amabile fra i cani da pastore ungheresi, è stato praticamente assente da tutte le manifestazioni cinofile europee degli ultimi anni.
ORIGINE
Pur trattandosi della più recente fra le diverse razze di pastori ungheresi (apparve, difatti, in forma spontanea alla fine del XIX secolo) ha tuttavia un evidente parentela con il pastore di Piccardia: basta osservarne la conformazione, specialmente della testa, e i colori ammessi del suo mantello. In ogni modo non esiste nessuno studio sulle sue origini: gli incroci iniziali tendevano infatti a realizzare più la funzionalità che le caratteristiche morfologiche. I pastori ungheresi hanno bisogno di cani piccoli e laboriosi, come il Pumi, e preferiscono il Mudi dal pelo nero (che è più comune) perché è più facile distinguerlo in mezzo alle pecore e, di notte, non può essere visto da eventuali aggressori. Non è da escludere che abbia un po' di sangue del pastore belga, con il quale mostra una certa somiglianza sia per la forma della testa, che per il muso. Anche la sua fisionomia conserva i tratti caratteristici del pastore belga e in particolare del Groenendael, non solo per il classico colore nero, ma anche per le orecchie e la loro attaccatura. La cosa più straordinaria di questa razza è che, pur essendo di origine molto recente, è quasi scomparsa nella sua patria, mentre nel resto del mondo non è mai stata presente. In Ungheria non sono pochi i cinofili che non hanno mai visto un Mudi. Attualmente alcuni appassionati ungheresi si stanno adoperando per il suo recupero, poiché ritengono che si tratti di un cane di grande interesse dal punto di vista estetico e caratteriale.
CARATTERE
Classico cane da pastore sotto ogni aspetto, a un perfetto equilibrio tra coraggio, intelligenza e rapidità di azione nell'affrontare qualsiasi problema gli si presenti nello svolgimento del suo lavoro, ed è in grado di dominare la situazione guidando grandi greggi di pecore o di capre. Ma le sue qualità non si limitano alle tradizionali funzioni dei cani da pastore: dotato di udito assai sensibile, e sempre attento a ciò che accade intorno a lui e da grandi capacità nella guardia. Di notte, se nero, può, non visto, avvicinarsi molto agli estranei camminando cautamente senza farsi notare. Grazie alle piccole dimensioni e al pelo corto facile da curare e da tenere in buono stato, può essere un eccellente cane da compagnia, molto affettuoso con i padroni. È anche un bravissimo cacciatore di ratti e roditori di ogni tipo: in questo campo si comporta come la maggior parte dei Terrier che per istinto atavico catturano molti piccoli roditori. Il Mudi esercita questo tipo di caccia con rapidità e precisione proprio come se fosse un Terrier. Nonostante tutte queste qualità è, per complesse ragioni, uno dei cani europei meno diffusi e, pertanto, si sta cercando di rintracciarne qualche esemplare per ottenere una ripresa demografica della razza. Non esiste nessun club Specializzato della razza, della quale, in teoria, si occupano le associazioni che si dedicano alla tutela dei cani da pastore ungherese.
SITUAZIONE ATTUALE
Il Mudi è praticamente sconosciuto nel mondo e quasi inesistente nel suo paese di origine. Qualche esemplare isolato si può incontrare in Danimarca, in Svezia e Norvegia. Dall'Ungheria non sia nessuna informazione circa lo stato attuale di questa razza la cui diffusione è limitata al settore della pastorizia, e ciò spiega la carenza di dati interessanti dal punto di vista cinofilo. È molto probabile che con l'iniziativa intrapresa dal ministero dell'agricoltura ungherese di una campagna in favore delle razze canine autoctone si incrementi la diffusione del Mudi, migliorandone così anche la qualità. I club che si occupano del Mudi sono gli stessi che si interessano del Komondor, eccetto che in Gran Bretagna dove esiste un club specifico per il Komondor, ma nessuna associazione che si occupi del Mudi.

AIPR
Via Iconicella 61, 86029 Trivento (CB)
(+ 39) 330430729
(+ 39) 330430729 (fax)

aipr@libero.it
presidente@aipr.it
© 2020 AIPR All rights reserved
RAZZE TUTELATE:

CANE DA PASTORE AUSTRALIANO KELPIE
CANE DA PASTORE CATALANO
CANE DA PASTORE CROATO
CANE DA PASTORE DEL CAUCASO
CANE DA PASTORE DELLA RUSSIA MERIDIONALE
CANE DA PASTORE DELL'ASIA CENTRALE
CANE DA PASTORE DI KARST
CANE DA PASTORE DI TATRA
CANE DA PASTORE MALLORQUIN
CANE DA PASTORE POLACCO DI VALLEE
CANE DA SIERRA DI ESTRELA
CANE DE CASTRO LABOREIRO
CANE DELL'ATLAS
CAO DA SIERRA DE AIRES
CAO FILA DE SAO MIGUEL
CIOBANESC ROMANESC DE BUCOVINA
KANGAL COBAN KOPEGI
KOMONDOR
KUVASZ
MUDI
PULI
PUMI
RAFEIRO DO ALENTEJO
ROMANIAN CARPATHIAN SHEPERD DOG
ROMANIAN MIORITIC SHEPERD DOG
SLOVENSKY CUVAC
TORNJAK

AIPR
Via Iconicella 61, 86029 Trivento (CB)

TEL.(+ 39) 330430729
(+ 39) 330430729 (fax)

aipr@libero.it
presidente@aipr.it

Torna ai contenuti